Abuso ambientale

L’abuso del nostro ambiente nasce da azioni che non possono essere sostenute

natura. Ad esempio, se 3 alberi vengono abbattuti per far posto a uno nuovo

casa, allora la natura ha perso per sempre tre alberi e ogni prole. Questo non è

sostenibile.

Se, dopo aver abbattuto i tre alberi, vengono piantati quattro nuovi alberi in un

luogo alternativo in cui la crescita e le prospettive riproduttive sono le stesse di

la posizione precedente, quindi questo è sostenibile. Perché quattro alberi, vi chiederete?

Due ragioni: 1, perché non tutti gli alberelli sopravvivono fino alla maturità, 2. per compensare

perché il tempo tarda prima che i nuovi alberi raggiungano l’età di quelli che erano

sostituito. Questo è un semplice esempio per illustrare il punto. In

in realtà, il calcolo per il ripopolamento delle piantagioni di alberi coinvolge molti fattori e

è un po’ più complicato!

Centrali elettriche: un caso speciale

Un altro esempio: se una centrale elettrica deve essere rispettosa dell’ambiente, allora lo è

dovrebbe garantire che non vengano pompate sostanze inquinanti o anidride carbonica in eccesso

l’ambiente o intraprendere azioni alternative che ripristinino la qualità del

ambiente. Storicamente sappiamo che questo non è stato raggiunto. Se il costo di

rendere le centrali elettriche sostenibili dal punto di vista ambientale era ragionevole, allora lo avremmo fatto

l’ho fatto molto tempo fa. Il fatto che questo sia un problema ampiamente noto ha portato ad a

grande malinteso nella società secondo cui essere rispettosi dell’ambiente costa denaro.

Questo non è semplicemente il caso. Le moderne centrali elettriche sono generalmente molto più gentili

l’ambiente rispetto a quelli più vecchi. Inquinano ancora l’ambiente, ma no

quasi quanto facevano i più vecchi. Per tradurre l’esperienza della centrale elettrica

ad altri aspetti della vita, e all’industria in particolare, è un errore.

Produzione di inquinamento

Gli inquinanti sono sottoprodotti indesiderati. Sono stati prodotti e questo

la produzione è costata. I rifiuti che finiscono in discarica sono un sottoprodotto di

beni che vogliamo. Questa spazzatura è composta principalmente da imballaggi. Qualcuno è andato

alla fatica di fare il confezionamento, consumando energie preziose e probabilmente

emettendo un po’ di inquinamento durante il processo. Qualcun altro si è preso la briga di

acquistando questo imballaggio – poi, alla fine della sua vita viene scaricato. Lo stesso principio può essere

applicato a tutto l’inquinamento. È stato prodotto e pagato. Dire, quindi, che

la riduzione dell’inquinamento costa denaro è illogico.

Miglioramento delle centrali elettriche

Applichiamo questa logica al potere

stazioni: praticamente tutte le centrali elettriche del mondo stanno finendo

particelle nell’aria come sottoprodotto. Stazioni più vecchie (soprattutto a carbone

quelli) stanno pompando particelle relativamente grandi rispetto alle stazioni moderne.

Queste grandi particelle sono responsabili della semina delle nuvole di pioggia e del cambiamento

modelli meteorologici. Se tutte queste particelle, grandi e piccole, fossero sommate e

pesato, puoi immaginare che aggiungerebbero fino a migliaia di tonnellate al giorno

vengono pompati verso l’alto – e alla fine ricadono di nuovo verso il basso. Questo è come

noleggiando centinaia di aerei di linea ogni giorno per decollare carichi di tonnellate di carbonio

particelle e poi lasciarle libere nell’atmosfera. Vecchie centrali elettriche

sono stati costruiti in questo modo, quando l’inquinamento e i rifiuti non erano la considerazione principale.

La maggior parte dei paesi in tutto il mondo ha introdotto una legislazione per frenarli

emissioni, insieme a zolfo, mercurio e altre sostanze e cose nocive

stanno migliorando continuamente. Direi però che, col tempo, questo sarebbe successo

sono avvenute grazie alle forze di mercato. Ad esempio, un altro sottoprodotto del carbone

le centrali elettriche bruciate – ceneri volanti – ora vengono regolarmente trasformate in mattoni per l’edilizia

costruzione ed è utilizzato anche nella costruzione di strade. Anche le moderne centrali elettriche

riciclare gran parte del calore prodotto nelle emissioni per migliorare

efficienza. Molti riscaldano anche case e aziende locali, compresa l’energia elettrica

stazione stessa, utilizzando questa potenza termica. Come ho detto, però, centrali elettriche sono

un caso speciale, e la loro lotta per essere rispettosi dell’ambiente ha portato al

convinzione errata che le misure rispettose dell’ambiente siano costose.

Conservazione

Riciclare, e meglio ancora, riutilizzare è sicuramente preferibile a una costante

ciclo di dumping vecchio e acquisto di nuovo. Un modo ancora migliore è riassunto in un termine vecchio stile:

conservazione. Questo non è solo il modo più ecologico di procedere, esso

è anche il più conveniente. Abbassando il termostato di una o due tacche,

o camminando invece di guidare occasionalmente; spegnendo le luci quando tu

lasciare una stanza vuota: possono sembrare piccoli accorgimenti da prendere, ma se moltiplicati

in tutto il mondo, farebbe davvero la differenza per l’ambiente. Viaggia:

perché viaggiamo così tanto? Alcune persone non possono lavorare da casa e quindi evitare

l’ora di punta e avere una migliore qualità della vita? Le scuole e le case possono essere più vicine

tra loro? Forse dovrebbero esserci più/piccole scuole e invece di meno/più grandi? In effetti, più e più piccoli di tutto potrebbero non essere una cattiva idea quando

considerando la riduzione del viaggio. Forse è giunto il momento di considerare un forte aumento del carburante

prezzi?

Impronta ambientale

La maggior parte delle attività produttive e, sempre più, la maggior parte delle nostre attività quotidiane

hanno una cosiddetta “impronta” ambientale. Questa impronta è un

misura dell’effetto di un’azione sull’ambiente. Quando tiriamo fuori allora noi

dovrebbe restituire. Proprio come vengono piantati nuovi alberi per sostituire quelli che sono stati

abbattuto, quindi dovremmo fare ammenda quando inquiniamo il nostro ambiente. Meglio ancora,

tuttavia, è l’idea che non facciamo alcuna impronta in primo luogo. La domanda

è: perché gli alberi sono stati abbattuti in primo luogo?

Leave a Comment

Your email address will not be published.