Etica aziendale – 6 principi di base dell’etichetta aziendale

Uno dei fattori più importanti, se non il più importante nel determinare le possibilità di successo in qualsiasi attività imprenditoriale o professionale, è la capacità di comportarsi correttamente con le persone. Già all’inizio degli anni ’30 Dale Carnegie osservò che il successo di un uomo nei suoi affari finanziari, anche nel campo tecnico o ingegneristico, dipende per il quindici per cento dalle sue conoscenze professionali e per l’ottantacinque per cento dalla sua capacità di comunicare con le persone. In questo contesto è facile spiegare i tentativi di molti ricercatori di formulare e giustificare i principi base della comunicazione etica d’impresa o, come spesso vengono chiamati, i comandamenti delle pubbliche relazioni personali o “etichetta aziendale”. L’etichetta aziendale o il processo di sopravvivenza e successo nel mondo degli affari potrebbe essere spiegato nei seguenti sei principi di base:

  1. Puntualità (fai tutto in tempo). I ritardi influiscono sul lavoro e sono un segno che non si può fare affidamento su una persona. Il principio di fare tutto in tempo si applica a tutte le attività di servizio. Gli esperti che studiano l’organizzazione e la distribuzione dell’orario di lavoro raccomandano di aggiungere un ulteriore 25 percento al periodo di tempo necessario per svolgere l’attività assegnata.

  2. Privacy (non rivelare troppo). In tutte le istituzioni, società o accordi particolari ci sono segreti che dovrebbero essere mantenuti con la stessa cura di quelli di natura personale. Non c’è nemmeno bisogno di raccontare qualcuno sentito da un collega, supervisore o subordinato sulla sua prestazione o vita personale.

  3. Cortesia, cordialità e affabilità. In ogni situazione è necessario comportarsi in modo educato, gentile e benevolo con clienti, clienti, clienti e collaboratori. Questo, tuttavia, non richiede di essere amico di tutti coloro con cui comunichi in un ambiente di lavoro.

  4. Attenzione alle persone (pensa agli altri, e non solo a te stesso). L’attenzione alle persone che ti circondano dovrebbe essere estesa a colleghi, superiori e subordinati. Rispetta le opinioni degli altri; cerca di capire perché hanno formato un punto di vista particolare. Ascolta sempre le critiche e i consigli di colleghi, superiori e subordinati. Quando qualcuno mette in dubbio la qualità del tuo lavoro, dimostra che apprezzi i punti di vista e le esperienze di altre persone. La fiducia non dovrebbe impedirti di essere modesto.

  5. Aspetto (vestiti come previsto). L’approccio principale è quello di adattarsi al tuo ambiente di lavoro e all’interno di quell’ambiente – nel tuo livello di lavoratori contingenti. Dovresti apparire nel modo migliore, che è vestirti con gusto, scegliendo i colori abbinati. La scelta accurata degli accessori è importante.

  6. Alfabetizzazione (parlare e scrivere una buona lingua). I documenti interni o le lettere ad agenzie esterne dovrebbero essere redatti prestando attenzione al linguaggio corretto utilizzato e tutti i nomi propri trasferiti senza errori. Non usare parole offensive. Anche se citi solo le parole di un’altra persona in giro, saranno percepite come parte del tuo vocabolario.

Leave a Comment

Your email address will not be published.