Fatti poco noti sulla Football League degli Stati Uniti

La United States Football League era una lega di calcio professionistica di breve durata nata come alternativa alla NFL a metà degli anni ’80. La lega comprendeva alcuni grandi giocatori che avrebbero continuato a recitare nella NFL e persino alcuni che sarebbero entrati nella Pro Football Hall of Fame. Oggi, la USFL è considerata dalla maggior parte degli appassionati di calcio come una delle cose più interessanti ed eccitanti che sono successe nella storia del calcio professionistico. Ecco cinque fatti poco noti sulla Football League degli Stati Uniti.

-Il processo USFL-NFL che ha effettivamente posto fine all’esistenza della lega è durato 42 giorni.

-I clip video di un gioco di Memphis Showboats vengono utilizzati come immagini di sfondo del calcio in un episodio di SpongeBob SquarePants.

-Il primo ex giocatore della USFL ad entrare nella Pro Football Hall of Fame è stato il quarterback Jim Kelly che ha giocato con gli Houston Gamblers prima di recitare per i Buffalo Bills e portarli a quattro Super Bowls consecutivi.

-Il primo giocatore mai arruolato fuori dal college dalla USFL è stato Dan Marino che è stato scelto con la prima scelta assoluta dal Los Angeles Express. Fu anche arruolato e scelse di firmare con i Miami Dolphins della NFL quello stesso anno.

-Quando la USFL ha citato in giudizio la NFL per presunte violazioni dell’antitrust, tutte le squadre della NFL tranne i Los Angeles Raiders sono state elencate come co-imputate. Il proprietario dei Raiders Al Davis era un testimone per la USFL e quindi è stato risparmiato di essere un imputato nella causa.

Leave a Comment

Your email address will not be published.