Investire in un ambiente volatile

La volatilità che abbiamo recentemente sperimentato sul mercato è molto preoccupante per alcuni investitori. Sfortunatamente, quegli investitori che hanno premuto il pulsante di panico e hanno venduto stanno riconoscendo grandi perdite nei loro portafogli solo per rivolgersi a investimenti che sono percepiti come luoghi più sicuri in cui investire.

Il fatto è che investiamo i nostri soldi per guadagnare tassi di rendimento a lungo termine che supereranno il tasso di inflazione e ci aiuteranno a preservare il nostro potere d’acquisto. Storicamente, la liquidità è stata il posto peggiore in cui investire a lungo termine.

Perdere capitale di investimento in un mercato volatile

Secondo Fidelity Investments, gli investitori che hanno venduto le loro partecipazioni in 401(k) mentre il mercato stava crollando tra ottobre 2017 e marzo 2018, e poi sono rimasti in disparte, hanno visto aumentare il valore del proprio conto solo di circa il 2%, contributi inclusi, fino a giugno del 2019. Questo si confronta con coloro che hanno resistito e hanno visto i saldi dei conti rimbalzare di circa il 50%. Durante i periodi di estrema volatilità, i gestori patrimoniali spesso diranno ai clienti di rimanere investiti piuttosto che vendere e bloccare ingenti perdite in un mercato altalenante.

Costruire la fiducia nella tua strategia è un modo per evitare di commettere l’errore di acquistare in alto e vendere in basso. Avere la convinzione mentale di dire a te stesso di avere un portafoglio attentamente pianificato di investimenti di alta qualità fa molto per superare i giorni più difficili di volatilità del mercato. Se non sei sicuro di come selezionare investimenti di alta qualità, consulta un gestore finanziario o un consulente per gli investimenti registrato.

La domanda è; come si raggiunge quello stato d’animo? Non è facile se sei il tipo di persona che tende ad avere i nodi allo stomaco quando il mercato scende. Descriviamo di seguito alcuni passaggi che potrebbero essere in grado di aumentare il tuo livello di fiducia.

Vincere la paura della volatilità

Un passo che dovresti fare per gestire meglio la volatilità è assicurarti di avere riserve di liquidità adeguate per un’emergenza finanziaria che potrebbe sorgere. In questo modo non dipendi dal tuo portafoglio per spese impreviste e il tuo livello di ansia sarà più basso, sapendo che non è necessario vendere i tuoi investimenti quando hanno perso valore.

Assicurati di avere un mix di investimenti che si adatti alla tua tolleranza al rischio e ai tuoi tempi. Ciò può essere ottenuto considerando come ti sei sentito quando si sono verificati declini del mercato passati. Tuo gestione patrimoniale il consulente dovrebbe essere in grado di fornirti un questionario stimolante che ti darà un punteggio una volta completato. Il punteggio del questionario avrà un’asset allocation corrispondente che potrai utilizzare per determinare la suddivisione che avrai tra azioni, obbligazioni e contanti.

Una volta che la tua assegnazione è stata determinata, mantienila. È buona norma riallocare regolarmente le proprie risorse per mantenere lo stesso livello di rischio. Ciò significa che una parte di quegli investimenti con una performance migliore sarà venduta (sell high) per l’acquisto al fine di acquistare azioni in quelli che non hanno ottenuto la stessa performance (buy low).

Altri modi per coprire la volatilità possono essere attraverso l’uso di opzioni. Si possono applicare due semplici strategie. Uno è la vendita di opzioni call coperte contro azioni sottostanti o posizioni ETF. In questa strategia tu (venditore dell’opzione) raccogli denaro da uno speculatore (l’acquirente dell’opzione) in cambio di un accordo per vendere il tuo titolo solo se raggiunge un prezzo specifico (superiore a quello in cui viene scambiato al momento del transazione). L’opzione deve raggiungere l’obiettivo di prezzo (prezzo di esercizio) entro un periodo di tempo predeterminato (data di scadenza). In caso contrario, il contratto scade, mantieni il denaro pagato e sei libero di vendere più opzioni contro quella posizione in azioni.

L’altra strategia consiste semplicemente nell’acquistare un’opzione put. Questo ti dà il diritto di vendere la tua posizione in un titolo o ETF che possiedi a un prezzo predeterminato entro un periodo di tempo predeterminato. Per questo privilegio pagherai denaro (un premio) al potenziale acquirente (venditore dell’opzione put) delle tue azioni. Questa strategia dovrebbe essere implementata in periodi di bassa volatilità, poiché il costo della transazione aumenterà quando i mercati inizieranno a scendere.

Acquista con convinzione

Diciamo che hai posseduto un’azione che ha fatto bene nel tempo. Il titolo ha avuto una storia di aumento delle entrate, dei profitti e dei dividendi. Sembra che le azioni di solito salgano quando il mercato sale, solo che ora c’è stato un grande selloff nel mercato e le azioni sono diminuite drasticamente a causa delle condizioni di mercato. Potrebbe essere il momento di fare dei compiti sull’azienda e assicurarsi che il calo sia dovuto solo a un mercato generalmente negativo. Se è così, forse è il momento di acquistare più azioni. Le grandi aziende spesso vanno in vendita durante i cali del mercato, solo per avere drammatici rialzi una volta che il declino del mercato è terminato.

Parla con il tuo team di gestione patrimoniale

Dovresti anche consultare il tuo responsabile finanziario quando i mercati sono volatili. I professionisti degli investimenti si occupano di capire cosa sta causando la volatilità del mercato e spesso possono fornire alcune informazioni. Spesso il tuo professionista degli investimenti può aiutarti ad alleviare la tua ansia e ricordarti il ​​tuo impegno per la tua allocazione e gli obiettivi finanziari.

Leave a Comment

Your email address will not be published.