La storia e la cultura delle orecchie allungate

Le persone hanno decorato e apportato modifiche all’aspetto dei loro corpi da quando è iniziata la storia documentata. Questo ha assunto molte forme nel corso dei secoli, come tatuaggi, piercing, stretching, cicatrici, marchi, sculture muscolari, acconciature e molti altri, e per quasi altrettante ragioni diverse.

I tre scopi principali di queste forme di modificazione del corpo sono stati storicamente tribali (mostrare fedeltà a una tribù o gruppo di persone), in guerra (spaventare il nemico e distinguere l’amico dal nemico) e per la moda e la bellezza percepita. L’allungamento dell’orecchio è popolare da secoli, ma negli ultimi anni questa popolarità è aumentata nella cultura occidentale.

Per alcuni, c’è una profonda spiritualità nel lungo processo di allungamento delle orecchie, mentre per altri è divertente e più coinvolgente del semplice piercing all’orecchio, e il fatto che meno persone lo facciano aumenta il suo fascino. Altri hanno le loro ragioni, ma a prescindere da queste, le orecchie tese hanno sempre fatto parte della storia umana e continueranno ad esserlo.

Motivi per allungare le orecchie

Proprio come con altre forme di modificazione o miglioramento del corpo, storicamente le persone hanno allungato le orecchie per una serie di motivi. Per alcune culture, ciò rappresentava il raggiungimento della maggiore età, mentre per altre veniva attuato per esaltare la bellezza o la sessualità. Nel corso dei secoli è stato utilizzato sia per motivi religiosi sia per proteggere il soggetto dalla stregoneria o dal male. Lo stretching dell’orecchio viene ancora effettuato in tutto il mondo per una serie di motivi, compresi quelli sopra menzionati.

Se viaggi in Africa, scoprirai che le orecchie allungate sono comuni tra molti popoli indigeni, inclusi i Maasia nell’Africa orientale, i Mursi in Etiopia, e viene praticato anche in alcuni paesi asiatici come la Thailandia. In Sud America, le orecchie allungate sono comuni tra gli Huaorami del bacino amazzonico, ma in genere non è necessario andare oltre la propria città natale per vedere alcuni eccellenti esempi di allungamento delle orecchie. I piercing allungati e i tunnel della carne sono ora una forma comune di ornamento dell’orecchio per i giovani occidentali.

Uomini del Ghiaccio e Faraoni

Uno degli esempi più famosi della storia è Ötzi the Iceman, un corpo mummificato di 5.300 anni trovato nelle Alpi tra Austria e Italia. Oltre a diversi tatuaggi, Ötzi aveva un orecchio allungato di circa 7 mm – 11 mm di diametro. Le gigantesche statue dell’Isola di Pasqua mostrano lobi delle orecchie allungati, il probabile motivo per cui sono conosciute come “Orecchie lunghe”. La storia racconta che le statue furono scolpite in onore degli abitanti originari dell’isola che li rappresentavano con le stiramenti del lobo dell’orecchio che facevano parte della loro cultura. Quando una tribù diversa arrivò sull’isola, era conosciuta come “Orecchie corte” e furono costrette alla schiavitù dalle Orecchie lunghe. Alla fine c’erano più orecchie corte che orecchie lunghe, e queste ultime furono rovesciate e le statue caddero.

In Egitto, il re ragazzo Tutankhamon è rappresentato con le orecchie allungate e la sua famosa maschera funeraria d’oro presenta fori che possono contenere barre di 10 mm di diametro. I processi utilizzati per allungare questi famosi set di orecchie non sono noti, perché ci sono molte tecniche che possono essere utilizzate. È probabile che gli allungamenti primitivi siano stati eseguiti utilizzando spine di legno o bambù e, sebbene ad alcune persone piaccia tornare a questi primi metodi, oggi non sono raccomandati per motivi di salute.

Allungare le orecchie non è reversibile

Se sei interessato alle orecchie allungate, ci sono alcuni fattori di cui dovresti essere consapevole. Il primo è che è generalmente permanente. Una volta allungate, le tue orecchie rimangono così. I buchi non guariscono come un normale piercing all’orecchio, quindi assicurati di essere felice di avere le orecchie allungate per il resto della tua vita. All’inizio c’è il tempo per fermarsi e permettere alle orecchie di guarire di nuovo alla normalità, ma una volta che il diametro ha raggiunto 10-12 mm, è troppo tardi e il foro non si chiuderà. Un altro è che ci vuole tempo e pazienza. Non visiti un piercer e ne esci dopo un’ora o due con le orecchie tese!

Se hai deciso di volerlo fare, ti consigliamo di far eseguire la procedura in modo professionale. Sì, puoi farlo da solo, ma un professionista ti fornirà i migliori risultati e sarà anche più sicuro. Sarà più veloce se le tue orecchie sono già forate, perché altrimenti dovrai prima farlo e poi aspettare fino a 8 settimane affinché guarisca. Quindi puoi iniziare lo stretching o la misurazione come viene spesso chiamato.

Questo perché il diametro degli aghi utilizzati è indicato come il loro “calibro”. Il calibro di un ago diminuisce all’aumentare del diametro, così che un ago calibro 18 è piccolo – in effetti, questo è il calibro di un piercing iniziale medio. Una volta raggiunto un calibro 2, il diametro è quello di una matita e così via. Un foro da 11 mm è calibro 000 (in realtà 11,11 mm o 7/16 pollici).

L’allungamento dell’orecchio non dovrebbe essere affrettato

Come già spiegato, l’allungamento dell’orecchio è un processo lento e non dovresti mai provare ad affrettarlo. Se provi a correre, probabilmente alla fine ci vorrà più tempo perché, a meno che l’orecchio non abbia il tempo di abituarsi a ogni calibro inferiore, non guarirà correttamente. Potrebbe quindi essere necessario ricominciare tutto da capo. Le orecchie misurate non dovrebbero sanguinare e c’è una procedura distinta da seguire. Fondamentalmente, aumenti il ​​diametro del piercing a piccoli passi, consentendo la guarigione tra ogni passaggio. Un modo comune per ottenere ciò è utilizzare un cono di inserimento, in cui un’estremità del cono ha lo stesso diametro del foro esistente e l’altro lato ha un diametro maggiore.

Questo può essere sotto forma di un bottone che indossi finché non sei pronto per la taglia successiva. Il perno successivo avrà un’estremità al diametro attuale e l’altra al calibro inferiore (diametro maggiore). Viene inserito e fissato, e lo indossi fino al prossimo inserimento e così via. Se mantieni le orecchie e i gioielli puliti e sterilizzati tra una sessione e l’altra usando sapone antibatterico o soluzione salina, dovresti guarire bene tra una sessione e l’altra – concedi circa due settimane tra una sessione e l’altra.

Segui i consigli dei professionisti

È molto importante seguire i consigli dei professionisti e non cercare di tagliare gli angoli. Molte persone si sono rovinate le orecchie non essendo pazienti, quindi non lasciare che sia tu. Segui le istruzioni di pulizia alla lettera, sia durante che dopo l’intero processo di stiratura. Ci sono molti diversi tipi di orecchini disponibili per le orecchie allungate, inclusi i tunnel della carne, le barre e gli anelli.

Ampia anche la scelta dei materiali, dal legno o plastica all’oro e al platino. Molti preferiscono il vetro mentre altri trovano il teflon migliore, soprattutto se soffrono di allergie. Anche il niobio, l’acciaio inossidabile chirurgico e il titanio sono materiali popolari per i gioielli per le orecchie allungati.

Tieni presente che non tutti possono essere indossati all’infinito, in particolare i materiali porosi come legno, conchiglie e alcune materie plastiche che possono ospitare batteri, lieviti e funghi. Tali gioielli devono essere rimossi regolarmente e accuratamente puliti e sterilizzati. L’allungamento dell’orecchio ti distingue dalla solita folla e può essere una forma di ornamento molto particolare. È qualcosa che poche persone rimpiangono di aver fatto.

Leave a Comment

Your email address will not be published.