Le cattive notizie possono davvero essere buone notizie

Ti è mai successo qualcosa nella tua vita che, a prima vista, sembrava una terribile disgrazia ma guardando indietro ti accorgi che in realtà è stata un’esperienza preziosa, che ti ha insegnato qualcosa che dovevi imparare? A volte, eventi che sembrano o sembrano così terribili in questo momento si rivelano per darci un’ispirazione o una nuova direzione e concentrazione.

Una favola che ho letto molti anni fa riassume perfettamente il mio punto:

Un contadino aveva un cavallo ma un giorno il cavallo è scappato e così il contadino e suo figlio hanno dovuto arare i loro campi da soli. I loro vicini dissero: “Oh, che sfortuna che il tuo cavallo sia scappato!” Ma il contadino rispose: “Sfortuna, buona fortuna, chi lo sa?”

La settimana successiva, il cavallo tornò alla fattoria, portando con sé una mandria di cavalli selvaggi. “Che meravigliosa fortuna!” gridarono i vicini, ma il contadino rispose: “Buona fortuna, sfortuna, chi lo sa?”

Quindi, il figlio del contadino è stato gettato mentre cercava di cavalcare uno dei cavalli selvaggi e si è rotto una gamba. “Ah, che sfortuna”, simpatizzarono i vicini. Ancora una volta, l’agricoltore ha risposto: “Sfortuna, buona fortuna, chi lo sa?”

Poco tempo dopo, il sovrano del paese reclutò tutti i giovani per unirsi al suo esercito per la battaglia. Il figlio, con la gamba rotta, è stato lasciato a casa. “Che fortuna che tuo figlio non sia stato costretto a combattere!” festeggiato i vicini. E il contadino osservò: “Buona fortuna, sfortuna, chi lo sa?”

Nella mia vita, da adolescente e poco più che ventenne, sono stato coinvolto nella droga e nell’alcol e sono finito al verde, letteralmente senzatetto e nei guai con la legge. Non avevo speranze, sogni o senso dell’orientamento nella mia vita. Ero completamente perso, a un vero bivio, e provavo un dolore tremendo. Sentivo che doveva esserci qualcosa di meglio di questo. Così ho deciso di scegliere qualcosa di meglio per me.

(Nota che non sapevo cosa scegliere, ma sapevo cosa non volevo, che è stato il mio primo passo.)

La prima cosa che ho fatto è stata smettere di bere e drogarmi, trovare un lavoro e iniziare a cercare una via d’uscita, cosa non facile per un 22enne. Ragazzo, mi sono sentito dispiaciuto per me stesso. Guardando indietro a quasi 30 anni dopo, quella che sembrava la fine del mondo era in realtà l’inizio di una vita completamente nuova, che non avrei mai trovato se non fossi caduto e bruciato in così giovane età. Ora sto vivendo una vita che non avrei mai potuto nemmeno immaginare quando avevo 22 anni.

Trovare opportunità all’interno delle sfide

Stamattina stavo parlando con un caro amico a cui è stato appena diagnosticato un cancro per la terza volta. Ha condiviso con me che entrambe le volte in cui è stata sottoposta a diagnosi e cure per il cancro, ha imparato lezioni incredibili lungo la strada. Anche se non lo augurerebbe a se stessa o a nessuno, può riconoscere i doni che il suo viaggio le ha portato.

Ha continuato dicendo che dopo lo shock della notizia che il cancro si era ripresentato, si è resa conto. Anche se non sa se questo terzo episodio sarà “il suo momento” o meno, si è resa conto che, in ogni caso, ha bisogno di affrontare alcune questioni in sospeso con due dei suoi figli. Anche se normalmente preferirebbe evitare questo problema, ora sente che deve affrontarlo. Attraverso la sua terribile notizia, ancora una volta, arriva l’urgenza e il coraggio di affrontare i suoi problemi più difficili. Ha deciso di essere onesta con i suoi figli e di condividere ciò che sa che nel suo cuore deve essere detto.

Le persone di successo condividono con me, più e più volte, storie simili su alcuni eventi terribili percepiti come un divorzio, una malattia o una perdita che hanno cambiato radicalmente l’intero corso della loro vita. Eppure quel cambiamento potrebbe anche averli portati in un posto che è indescrivibilmente migliore di quanto avrebbero mai potuto immaginare. Se quelle presunte esperienze terribili non fossero accadute, potrebbero non aver trovato la determinazione per far accadere altri cambiamenti lungo la strada.

Non sto suggerendo che non ci siano cose come tragedie o perdite. Quello che sto dicendo è che la perdita e il dolore possono essere solo un aspetto di un’esperienza difficile; gli aspetti positivi possono derivare dal ricavare esperienze significative dalle nostre sfide. Ad esempio, una madre che ha perso il figlio a causa di un guidatore ubriaco ha fondato Mothers Against Drunk Drivers (MADD), un’organizzazione che ha salvato molte vite. Helen Keller ha usato la mancanza della vista o dell’udito per insegnare a tutti noi importanti lezioni sulla vita. Nelson Mandela ha trascorso metà della sua vita in prigione cercando di portare la pace in Sud Africa, ma è uscito dalla sua cella per guidare il suo paese come primo presidente dopo l’apartheid.

La prossima volta che percepisci qualcosa come davvero brutto, cerca di ricordare che potrebbe anche essere solo un altro regalo sotto mentite spoglie. È tutto nel modo in cui lo guardi.

“Non ci sono errori, né coincidenze; ​​tutti gli eventi sono benedizioni che ci vengono date da cui imparare”. -Elisabeth Kubler-Ross

“Ogni avversità contiene un beneficio uguale o maggiore.” – Colle Napoleone

Leave a Comment

Your email address will not be published.