Malattie cardiovascolari a livello globale

La maggior parte delle persone ha ascoltato le statistiche per il proprio paese. Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte – o la numero due o tre. Ma che dire delle altre nazioni? Le loro statistiche sono simili a quelle della tua nazione? Le malattie cardiovascolari sono così diffuse in Nuova Zelanda come in America Latina? È una delle principali cause di morte in Giappone tanto quanto lo è nella Mezzaluna del Medio Oriente?

Qual è la prevalenza globale delle malattie cardiovascolari?

Prevalenza globale delle malattie cardiovascolari

La prevalenza globale delle malattie cardiovascolari è un argomento importante, dato che un certo numero di malattie diverse rientrano in questa vasta categoria ombrello.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), tuttavia, fornisce alcune statistiche sanitarie globali del 1990 (Murray CJL & Lopez AD, 1996). Le statistiche sono fornite per le economie di mercato consolidate, che sono Australia, Canada, Europa, Giappone, Nuova Zelanda e Stati Uniti. Inoltre, l’OMS fornisce statistiche per le regioni ex socialiste del mondo come gruppo, India, Cina, altre regioni asiatiche e insulari, il gruppo delle regioni africane a sud del Sahara, i paesi dell’America Latina e dei Caraibi e i paesi della mezzaluna del Medio Oriente la zona.

Da queste statistiche, possiamo vedere la prevalenza globale delle malattie cardiovascolari in tre categorie: malattia coronarica, ictus e diabete.

Malattia coronarica

La malattia coronarica, che coinvolge l’angina, si manifesta tipicamente come dolore toracico. Il dolore è causato dal blocco arterioso, che priva il cuore dell’ossigeno vitale.

La prevalenza globale di malattie cardiovascolari di natura coronarica sembra seguire uno stile di vita frenetico e stressante. La malattia coronarica (CHD) è più diffusa nelle economie di mercato consolidate. In questi paesi combinati, 8,2 milioni di persone avevano la malattia al momento dello studio. L’India ha avuto 6,6 milioni di casi. Nei paesi ex socialisti, il numero era di 5,8 milioni. La regione con la più bassa prevalenza di malattia coronarica è stata l’Africa subsahariana. Ciò può essere dovuto, almeno in parte, alla lentezza della vita in quella regione.

Ictus

La prevalenza globale delle malattie cardiovascolari che si manifesta come ictus sembra seguire anche uno stile di vita frenetico e stressante.

Questo studio ha rilevato 9,5 milioni di casi di ictus nelle economie di mercato consolidate e solo 1,3 milioni nell’Africa subsahariana. È interessante notare che la Cina era seconda in questa categoria, 7,4 milioni di persone con ictus. Eppure la Cina si è classificata quarta in CHD, con 4,5 milioni di persone.

Diabete

Le Established Market Economies hanno nuovamente aperto la strada nella prevalenza globale delle malattie cardiovascolari manifestate attraverso il diabete. Al momento dello studio, 37,9 milioni di persone in queste nazioni avevano il diabete. Al secondo posto l’India, con meno della metà dei casi: 18,1 milioni. L’Africa subsahariana ha avuto solo 3,9 milioni di casi.

In sintesi

Dopo aver visto la prevalenza globale delle malattie cardiovascolari, ci si deve chiedere perché. Perché le regioni ricche, le regioni che detengono alcune delle più grandi competenze mediche al mondo, hanno una maggiore prevalenza di malattie cardiovascolari? Perché l’ictus e il diabete colpiscono più persone nelle metropoli delle Economie di Mercato Stabilite che nei villaggi dell’Africa?

Il profano può solo concludere che, nonostante tutta la nostra conoscenza in materia di malattie cardiovascolari, manchiamo tristemente nell’applicare tale conoscenza alla prevenzione.

ATTENZIONE: L’autore non è un professionista medico e offre le informazioni contenute in questo articolo solo a scopo didattico.

Leave a Comment

Your email address will not be published.