Modello di coaching per il successo aziendale

Conosciuto anche come “processo di transizione”, il coaching U-Process per il successo aziendale è un coaching per la transizione verso il cambiamento. Il cliente che riceve il coaching può sperimentare un cambiamento nelle proprie emozioni, dal rifiuto all’accettazione e andare avanti.

Ci sono tre fasi nel processo di coaching di Scharmer. Questi sono il rilevamento, la presenza e la realizzazione. Queste tre fasi rappresentano gli aspetti fondamentali del processo e tutte seguono il processo di educazione iniziale.

Prima di passare al modello U-Process, il coach e il cliente dovrebbero prima stabilire qual è il loro obiettivo per fare il coaching. Entrambi dovrebbero essere in accordo con i loro obiettivi durante l’elaborazione con il processo U.

Il modello di Scharmer del processo U

La prima fase del processo a U del modello di Scharmer è il sensing. Questa è la parte del processo in cui il coach aiuta il cliente a creare consapevolezza attraverso l’osservazione. Il cliente deve essere in grado di osservare la sua attività, la sua posizione attuale nell’industria e nel mondo, se vuole avere la sua attività competitiva a livello globale. Il secondo stadio è la presenza; questa è la parte del modello di coaching in cui il coach e il cliente iniziano a recedere, a riconsiderare e a permettere lo sviluppo di una percettiva interiore. L’ultima fase consiste nel rendersi conto che si tratta di agire velocemente con un flusso naturale dalla conoscenza che il cliente ha acquisito dalla consapevolezza e dalla presenza.

Il modello del processo U riguarda l’integrazione con il mondo. Nella seconda fase del processo a U c’è il “cancello interno” dove lasciamo il bagaglio del nostro viaggio, attraversando una soglia. È come far rinascere l’attività del cliente. Questo aiuta il cliente a lasciarsi andare e scoprire chi è veramente, a vedere dalla parte più profonda di se stesso, una coscienza emergente che aumenta con un cambiamento di scopo.

Il caso di studio del processo U

Il caso U-Process Study creato durante la Global Convention on Coaching (GCC) dal Dr. Sunny Stout Rostron, DProf, MA era per il dialogo di collaborazione delle parti interessate nella propria azienda. Ci sono cinque processi e si basano sul modello U-Processo di Scharmer. I processi sono:

  1. Co-iniziazione – Questo processo riguarda la sincronizzazione reciproca sugli obiettivi. Empatizzare e sapere cosa vogliono fare il collaboratore o lo stakeholder per raggiungere gli obiettivi.
  2. Co-sensing – Questa è la parte in cui tutto il collaboratore o stakeholder osserva, dal fare ricerche all’interno del settore di appartenenza della propria azienda o organizzazione, a ciò in cui si trova attualmente la propria attività.
  3. Presencing – Connettiti alla fonte di ispirazione e volontà. Vai nel luogo del silenzio e lascia che la conoscenza interiore emerga.
  4. Co-creazione – Modella il nuovo con esempi viventi per esplorare il futuro facendo il piano strategico.
  5. Co-evoluzione – Esemplifica l’innovativo nell’ambiente che consente la comprensione e l’esecuzione dall’insieme. Questo processo comprende tre fasi: pre-convegno, convenzione e post-convenzione.

Questo modello non è applicabile solo per la risoluzione collaborativa dei problemi degli stakeholder, ma è applicabile anche per ogni singolo membro dell’azienda o dell’organizzazione. Varia solo da dove canalizzerebbero la loro ispirazione, a come si evolveranno insieme al processo attuale.

Leave a Comment

Your email address will not be published.