Muscoli utilizzati per lanciare un pallone da calcio: la parte inferiore del corpo è più importante della parte superiore del corpo

C’è un mito nell’allenamento del calcio, soprattutto tra gli atleti più giovani, riguardo a da dove viene il potere quando si lancia un pallone. Molti credono erroneamente che i muscoli della parte superiore del corpo, quelli delle spalle e delle braccia, siano i muscoli primari utilizzati per eseguire un lancio profondo, potente e preciso. Tuttavia, nulla potrebbe essere più lontano dalla verità, poiché i quarterback più potenti della NFL e del football universitario utilizzano la parte inferiore del corpo per diventare più forti durante i lanci.

Il primo gruppo muscolare di cui i giovani giocatori devono essere consapevoli è il loro muscoli della coscia. Questi includono quadricipiti, muscoli posteriori della coscia, adduttori e abduttori, tra molti altri. Anche i polpacci non dovrebbero essere ignorati, ma i muscoli della parte superiore della coscia sono i più importanti. Questi muscoli vengono utilizzati per piantare il piede nel terreno e stabilire una solida base di supporto per il lancio. La forza viene in genere immessa nel terreno per generare un lancio e all’inizio i muscoli delle gambe sono ciò che mettono quella forza nel terreno. Senza muscoli delle gambe forti, quella forza non può essere generata.

Una volta piantato il piede anteriore, il prossimo gruppo muscolare coinvolto è il fianchi. I glutei, principalmente il gluteus maximus e il gluteus medius, vengono utilizzati per generare il movimento di torsione che crea la potenza per lanciare il pallone. I fianchi sono l’area muscolare più densa del corpo e possono generare enormi quantità di forza, come si può facilmente vedere con velocisti di livello mondiale che hanno muscoli dell’anca estremamente sviluppati. Anche i quarterback del calcio hanno bisogno di questo sviluppo per fare un tiro lungo e potente.

L’ultima area della muscolatura che i giovani calciatori devono prendere in considerazione è la addominali. I muscoli addominali sono costituiti principalmente dal retto addominale, che si trova sulla parte anteriore del corpo; gli obliqui, che si trovano ai lati del busto; e il transversus abdominis, che attraversa il busto in modo diagonale. Questi muscoli non vengono utilizzati per generare forza tanto quanto per trasferirla e trasferirla principalmente in modo diagonale. Questo può essere visto quando un quarterback mette il piede sinistro in avanti prima di lanciare con la mano destra. Le gambe e i fianchi generano la forza, che viene trasferita attraverso l’addome e nel torace, nelle spalle e nelle braccia.

Sono gli addominali che completano la catena dalla parte inferiore alla parte superiore del corpo e creano un potente lancio del pallone. Sfortunatamente, molti programmi di forza e condizionamento del calcio trascorrono troppo tempo concentrandosi sul petto e sui tricipiti, in particolare. Sebbene questi muscoli siano importanti durante il lancio, vengono utilizzati principalmente per stabilità e precisione, piuttosto che per potenza e velocità. È più probabile che un lancio preciso, stabile e lento venga intercettato rispetto a uno potente, preciso, stabile e veloce.

Leave a Comment

Your email address will not be published.