Schema di piano aziendale di esempio

Se stai cercando un partner, un finanziatore, un investitore angolare o un capitale di rischio ti verrà chiesto un business plan. Anche se non hai bisogno di capitale nella formazione della tua nuova impresa, sarai comunque felice di aver preparato un piano aziendale per aiutarti a dimostrare a te stesso di avere le cose giuste e che l’attività è economicamente sostenibile. Il primo passo per la creazione della tua nuova attività sarà la realizzazione di un business plan personalizzato. Utilizza questo schema come modello per assicurarti di non dimenticare nulla di importante. Questo è un formato e uno schema di business plan che avevo creato dopo aver letto oltre dieci libri di business plan e aver preso il meglio di ciascuno di essi e averli inseriti in un unico schema. Lo do a te liberamente e ti auguro un grande successo nella tua nuova attività. È il grande spirito imprenditoriale e l’imprenditore che costruisce questa grande nazione, felice di vedere che sei uno di noi

PIANO AZIENDALE

I. SINTESI ESECUTIVA

A. Forma di attività

B. Introduzione

C. Stato della tecnologia

II. OBIETTIVI

A. Obiettivi

1. Quota di mercato

2. Vendite

3. Servizio clienti

B. Dichiarazione di intenti

III. ANALISI AZIENDALI E ANALISI DI SETTORE

Un posto

B. Sfondo

1. Risultati

2. Storia

3. Punti di forza

C. Locale

1. Tendenze

2. Clima aziendale

D. Posizione per la crescita

1. Futuro dell’industria

IV. ANALISI DI MARKETING

A. Strategia di marketing

1. Mercati dei clienti

un. Tipi

2. Mercati governativi

c. Agenzie

d. Divisioni

3. Mercati senza scopo di lucro

f. Organizzazioni

2. Considerazioni sui rischi

un. Politica – Interessi Speciali – Governo

b. Concorso – Profili

3. Inventario

un. prodotti

b. Forniture

c. Acquisto

4. Attrezzatura

un. Disposizione

b. Tipo

5. Vendite

un. Tattiche

b. Prezzo

c. Promozioni – Pubblicità

6. Media

un. Raccolta fondi

b. Giornale

c. Radio

B. Dati demografici

1. Ambito

2. Segmento

3. Sondaggi – Ecc.

4. Mercati da sfruttare

5. Tipi di clienti

C. Distribuzione

1. Servizio clienti

2. Consegna

3. 1-800 Numero

4. Volantini

V. GESTIONE

A. Attuazione

B. Controlli

C. Formazione

D. Lavoro

E. Appaltatori indipendenti

VI. OPERAZIONI

R. Ore

1. Operazione

2. Consegna

3. Specialità

B. Manutenzione

1. Veicoli

2. Attrezzatura

VII. STRATEGIE LEGALI

A. Licenze

B. Regolamento

C. Assicurazione

VIII. STRATEGIE FINANZIARIE

A. Tasse

B. Requisiti patrimoniali

1. Finanziamento

2. Investimenti richiesti

3. ROI

4. Pareggio

5. Capitale circolante

C. Vantaggi

1. Sicurezza

2. Copertura sanitaria

D. Proiezioni

1. Rapporti

un. Rapporto rapido

b. Debiti verso i beni

c. Fatturato patrimoniale

d. Flusso monetario

E. Spese

1. Pagamento del contratto di locazione

2. Diritti d’autore

3. Stampa

4. Assicurazione

5. Utilità

6. Telefono

7. Lavoro

8. Commissioni bancarie

IX. ANALISI DELLA PIANIFICAZIONE STRATEGICA

A. Obiettivi a lungo termine

B. Plug-in Manager

C. Rinnovo della licenza di franchising

X. APPENDICE

A. Brochure concorrenti

B. Studi di fattibilità

C. Immagine o rendering della posizione

Leave a Comment

Your email address will not be published.