Sii eccezionale indipendentemente dall’ambiente di lavoro

Ad alcune persone non piace dove lavorano… per niente. Potrebbero anche disprezzare chi si riferiscono. E poiché il loro ambiente di lavoro è così “tossico”, loro scegliere per trattenere la loro migliore qualità di lavoro. “QUESTO POSTO non merita il meglio che ho da offrire. Verrò al lavoro, farò solo ciò che ci si aspetta da me, riscuoterò lo stipendio e tornerò a casa”. Conosci qualcuno del genere?

Solo il minimo

Il problema con questa linea di pensiero è che se scegli ripetutamente di dare il minimo indispensabile, alla fine ti sentirai a tuo agio nel dare il minimo indispensabile. Sì, avresti inconsapevolmente formato non solo un’abitudine, ma una cattiva abitudine. Ad un certo punto, potresti anche non sapere che aspetto abbia un lavoro eccellente… e iniziare a pensare di non essere capace di essere eccellente. Essere eccellenti è ciò a cui sei chiamato, ed essere eccezionale è ciò a cui sei chiamato.

Tè caldo

Durante un recente soggiorno in hotel, ho deciso che volevo prendere un tè caldo a tarda notte. Poiché si trattava di un hotel con servizio limitato, ordinare il servizio in camera non era un’opzione. Erano circa le 23:00 e ho chiamato la reception per vedere dove avrei potuto prendere del tè. Il dipendente mi ha detto: “Il nostro ristorante ha già chiuso, quindi il tè sarà disponibile la mattina per la colazione”. Clic.

Ora, ovviamente sapevo che il tè e l’acqua calda dovevano essere disponibili da qualche parte nella proprietà, ma ho deciso di aspettare e parlare con il direttore al mattino. Quando ho parlato con il manager la mattina successiva, era arrabbiato per quello che è successo e mi ha persino mostrato l’area della mini-pausa dei dipendenti che era solo a pochi metri dietro la reception. L’area ristoro aveva un frigorifero, e il frigorifero era pieno di… aspetta… del tè! Tutti i tipi di tè.

Quindi, ecco alcuni motivi per cui l’agente della reception potrebbe aver risposto in questo modo:

a) Legittimamente non sapeva che c’era del tè disponibile (sì, giusto).

b) Si sente a suo agio solo nel lavorare entro i rigidi parametri del suo lavoro.

c) Non gli piace il suo lavoro e/o dove lavora e ha scelto non fare un’oncia in più del necessario.

Il tuo zelo

Non puoi permettere chiunque (o qualsiasi ambiente di lavoro) per derubarti del tuo zelo di essere eccezionale. Per quanto difficile possa essere, devi superare ogni disprezzo che potresti avere e onorare il tuo ruolo, onora chi stai servendo e onora te stesso. Ad un certo punto, ogni persona deve prendere una decisione su quanto eccezionale vuole essere, indipendentemente dall’ambiente di lavoro. Alla fine, può essere piuttosto faticoso cercare costantemente l’eccellenza in un ambiente di lavoro in cui non puoi sopportare di trovarti.

In tal caso, cerca di affrontare il tuo malcontento con le persone appropriate o trova un altro posto dove lavorare. Ma non limitarti a trovare “qualsiasi posto” in cui lavorare. Cerca un’azienda che abbia valori che rispecchino i tuoi. In definitiva, è importante lavorare per un’azienda in cui credi.

Adeguare il tuo servizio

Alcune persone hanno l’abitudine di adattare il proprio servizio in base all’importanza che ritengono sia un determinato cliente. Uno dei motivi per cui è così pericoloso è perché non si sa mai davvero chi stai servendo o quali potrebbero essere le loro circostanze. abbiamo nessun diritto trattare chiunque come se fosse “solo un cliente”. Questo è semplicemente sbagliato e persino immorale. Ogni cliente ha una storia ed è nostro obbligo onorare quel cliente indipendentemente da quale possa essere la storia.

Mai più lasciarsi cullare dall’errore che va bene dare il minimo indispensabile. Combatti selvaggiamente quell’errore con tutto ciò che hai. Sii eccezionale nonostante l’ambiente di lavoro. Stephen Covey ha saggiamente scritto: “Sii un’isola di eccellenza in un mare di mediocrità”. Anche se ciò può certamente accadere, cerca di trovare un team, un manager e un’azienda che ti permettano di lavorare tra molte isole di eccellenza in un oceano felice di averti lì.

Alla fine, il servizio ha uno scopo, e per di più uno scopo nobile. Serviamo perché servire è una cosa buona e le cose buone sono degne di essere esaltate. C’è un significato nel tuo ruolo. C’è uno scopo nel tuo ruolo. Se capisci veramente cosa significa, allora hai la capacità di avere un impatto sulla vita, un cliente alla volta.

Leave a Comment

Your email address will not be published.