Strategia di leadership dei costi: quattro utili tecniche per ridurre i costi

Affinché una piccola impresa ottenga i costi più bassi possibili, è necessario prestare particolare attenzione a tutte le attività dell’azienda a partire dall’approvvigionamento dei materiali fino alla vendita finale al cliente finale. Si dice che oggi la concorrenza non dipenda da impresa a impresa ma da filiera a filiera. Costi inferiori tra tutti i membri della catena di approvvigionamento consentiranno prezzi più bassi dal rivenditore finale e aumenteranno la domanda senza ridurre i margini di profitto. Diverse strategie aiuteranno una piccola impresa ad acquisire la leadership dei costi in qualsiasi settore. Le strategie più comuni, utilizzate da molte piccole imprese, includono economie di scala e apprendimento, reingegnerizzazione dei processi aziendali, progettazione del prodotto e acquisto di materiali all’ingrosso.

Strategie di leadership di costo:

Economie di scala esistono quando aumenti proporzionati della quantità di input si traducono in costi unitari inferiori. Nella produzione di qualsiasi bene sarà implicato un certo importo di costi fissi per la creazione di un impianto di produzione. Tali costi sono le strutture di magazzino, le macchine vere e proprie che producono le merci, i diversi veicoli utilizzati per il trasporto, le spese generali, come l’elettricità, e molti altri che sono essenziali per la produzione delle merci. Più produci, minore è il costo di ogni unità prodotta perché i costi fissi sono sparsi. Per questo motivo si suggerisce che le aziende dovrebbero funzionare a pieno regime. La sottoutilizzazione aumenterà i costi unitari, ma anche spingere la produzione oltre la piena capacità creerà inefficienze e quindi costi unitari più elevati. Boeing lo ha scoperto a causa di costi come la retribuzione degli straordinari, i premi per i turni notturni e nei fine settimana, l’aumento dei difetti e una maggiore manutenzione.

Naturalmente, il settore manifatturiero non è l’unico settore in cui le economie possono essere implementate. È possibile ottenere economie anche in settori quali l’utilizzo del personale umano, la pubblicità e lo sviluppo di nuovi prodotti

Se i tuoi dipendenti sono in grado di esprimere tutto il loro potenziale, è possibile produrre di più con meno. Pertanto, prima di prendere in considerazione l’assunzione di più dipendenti per aumentare le entrate, dovresti prima pensare se ogni dipendente lavora al suo massimo potenziale. In caso contrario, dovresti persuaderli e motivarli ad aumentare i loro sforzi, di conseguenza, l’azienda ottiene più entrate senza aumentare i costi

Inoltre, la creazione di un annuncio nazionale comporta costi elevati sia nello sviluppo che nella pubblicazione sulle reti nazionali. Più grande è l’azienda, maggiore è la diffusione dei suoi costi pubblicitari sui suoi ricavi. La pubblicità è considerata un costo fisso e nel caso di uno spot televisivo nazionale il costo sarà lo stesso per qualsiasi azienda del settore nonostante le sue dimensioni. Immagina due aziende che creano uno spot televisivo che costa 100 milioni ciascuno. La prima attività ha 500 milioni di vendite mentre la seconda ha 200 milioni di vendite. Da questo esempio è ovvio che la creazione dell’annuncio dalla prima attività sarà molto più redditizia di quella della seconda attività. Nonostante io mostri grandi numeri qui, lo stesso vale per le piccole imprese in cui devi sottrarre molti zeri dai numeri. In ogni caso, ogni azienda dovrebbe ricordare che è importante confrontare la ripartizione dei propri costi tra i ricavi.

Un ottimo esempio di questo concetto è il consolidamento passato nell’industria automobilistica mondiale che è risultato a causa degli enormi costi associati allo sviluppo di nuovi prodotti. Molte aziende di piccole e medie dimensioni si sono fuse perché non avevano un volume di vendite sufficiente per coprire quei costi. Lo stesso è accaduto nel settore aeronautico.

Ho parlato molto di grandi aziende per lo più e anche se sembra che questa tecnica funzionerà meglio quanto più sei grande, devi ricordare che il costo non è l’unica priorità per un’azienda. Ad esempio, anche rispondere al tuo ambiente è fondamentale. Se sosteniamo che la concorrenza tra imprese è una gara tra concorrenti, potremmo dire che le piccole imprese sono avvantaggiate perché non hanno grandi costi e quindi hanno la flessibilità per superare i cambiamenti improvvisi dell’ambiente economico, politico o legale. Anche le piccole imprese sono in grado di evitare i problemi di motivazione e coordinamento che le grandi imprese devono affrontare a causa dell’enorme numero di dipendenti che hanno.

Economie dell’apprendimento: La razza umana è stata in grado di evolversi negli ultimi mille anni principalmente grazie alla sua capacità di apprendere. Impariamo dai nostri errori e quindi miglioriamo imparando. Lo stesso accade nella nostra vita quotidiana personale e lavorativa. Attraverso la ripetizione possiamo raggiungere abilità individuali e routine organizzative specializzate per fornire destrezza e risoluzione dei problemi che ogni organizzazione deve affrontare ogni giorno.

La capacità di apprendere aumenterà la produttività facendo più cose giuste e meno cose sbagliate che possono avere un grande effetto sui costi. In poche parole, usa meno e produci di più. Questo concetto è strettamente correlato al fatto che un’azienda si basi maggiormente su processi automatizzati o manuali. L’uso della tecnologia per ottenere un processo può ridurre il grado di errore mentre un processo manuale, che di solito prevede l’uso del potere umano, può essere vulnerabile all’errore. La scelta del manuale rispetto all’automazione è una questione di prezzo dei relativi input. Ad esempio, l’impianto di Dell in Texas è completamente automatizzato mentre in Cina è molto più ad alta intensità di manodopera perché i salari sono inferiori del 90% rispetto a quelli in Texas.

D’altra parte, la produzione snella di Toyota ha avuto maggiori guadagni di produttività che l’innovazione tecnologica non può offrire. Principalmente per la capacità dei giapponesi di imparare a piccoli passi, piuttosto che a grandi passi rispetto ai paesi occidentali. Sono in grado di migliorare il loro apprendimento attraverso un concetto chiamato Kaizen che include innovazione continua, senza fine, piuttosto che radicale.

I processi operativi e commerciali si evolvono nel tempo senza una direzione o una valutazione sistematica della loro efficienza o efficacia. Le piccole imprese possono utilizzare Reingegnerizzazione dei processi aziendali ristrutturare la propria attività e concentrarsi su attività redditizie e in grado di ridurre gli sprechi. Innanzitutto, inizia con la domanda “se iniziassimo ora, come progetteremmo questo processo?”. Combinare più lavori in uno, consentire ai dipendenti di prendere decisioni e riconoscere che i processi hanno più versioni per situazioni diverse sono esempi di riprogettazione di un sistema per renderlo più efficiente e produttivo. Inoltre, prestare grande attenzione al design del prodotto. Progetta i tuoi prodotti e servizi in modo che siano funzionali ea basso costo concentrandoti sulla semplicità piuttosto che sulla complessità. Fornire un’estetica semplice in grado di attrarre un pubblico target più ampio piuttosto che un piccolo gruppo di loro. Pertanto, consenti una riduzione dei costi di produzione e crea un prodotto in grado di attrarre un pubblico target più ampio.

Acquisto in blocco può avere un effetto enorme sui costi. Più acquisti, più i tuoi fornitori saranno disposti a offrire prezzi più bassi. Inoltre, anche il luogo da cui acquisti è un aspetto importante. Ad esempio, acquistare dalla Cina sarà molto più economico che acquistare dall’Italia. Le persone hanno la percezione che i prodotti provenienti dalla Cina abbiano una qualità inferiore rispetto ad altri paesi, ma questa nozione non è più valida.

Seguendo queste linee guida, una piccola impresa può ridurre i propri costi e diventare leader nel proprio settore. I bassi costi consentiranno all’azienda di ridurre i prezzi e aumentare la domanda per i suoi prodotti e servizi. A sua volta, ciò avvierà una reazione a catena in cui l’aumento della domanda consentirà anche costi bassi a causa dell’aumento della produzione e dei ricavi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.